Aree di emergenza

Le aree di emergenza sono aree e infrastrutture che possono essere adibite al temporaneo ricovero delle popolazioni colpite da calamità e per la sistemazione di forze e risorse di protezione civile.

Nel sistema delle aree di protezione civile, la pianificazione comunale ha individuato aree dalle caratteristiche polifunzionali che ordinariamente svolgono una loro funzione (mercato settimanale, attività sportive, giardini); queste caratteristiche garantiscono di per sé la continua manutenzione delle aree e dunque, in caso di emergenza, il rapido utilizzo per l’accoglienza della popolazione e/o l’ammassamento delle risorse necessarie al soccorso ed al superamento dell’emergenza.

Le aree individuate si distinguono in tre tipologie:

  • aree di attesa: luoghi dove sarà garantita la prima assistenza alla popolazione immediatamente dopo l’evento calamitoso oppure successivamente alla segnalazione della fase di preallarme;
  • aree/centri di accoglienza: luoghi in grado di accogliere ed assistere la popolazione allontanata dalle proprie abitazioni;
  • aree di ammassamento: luoghi di raccolta di uomini e mezzi necessari alle operazioni di soccorso alla popolazione.